Oggi, nella chiesa dell’Assunta a Sestri Ponente, abbiamo salutato il nostro Maestro Gian Luca Silvano, scomparso prematuramente domenica 18 settembre.

Eravamo in tanti e non eravamo soli. C’erano musicisti, allievi, maestri, dirigenti di tante bande: Camogli, Cicagna, Cogoleto, Ceranesi, Lavagna, Santa Margherita Ligure, Sestri Ponente, Varazze. E forse c’era la rappresentanza di qualche altra banda che l’emozione non ci ha permesso di ricordare. Una grande partecipazione che ci ha aperto il cuore.

Durante la cerimonia abbiamo ascoltato commossi le parole degli amici del Maestro, pregne di affetto, stima e riconoscenza. Segno che il suo passaggio lascerà tracce e ricordi indelebili.

E abbiamo suonato. Tutti insieme abbiamo salutato il Maestro Silvano suonando, per una volta senza divisa e senza appartenenza. Come un’unica banda, uniti dalla musica. Linfa della nostra vita, linfa della sua vita per la quale il nostro Maestro si è speso fino all’ultimo istante. Le lacrime e la commozione hanno soffocato qualche nota. Ma siamo certi di averlo salutato nell’esatto modo in cui lui avrebbe voluto.

Addio, Maestro. Fai buon viaggio.

img_1870x900